Post

Visualizzazione dei post da aprile 2, 2019

Five bold projections for the 2019 Final Four

Immagine
https://eu.usatoday.com/story/sports/ncaab/2019/04/02/final-four-bold-predictions-auburn-virginia-michigan-state-texas-tech/3331481002/
Scott Gleeson USA TODAY Published 11:48 AM EDT Apr 2, 2019

The calendar has turned to April but that doesn't mean March Madness is over. 
The Final Four stage is set for Minneapolis with an unexpected cast, as No. 1 seed Virginia and No. 2 seed Michigan State were both overlooked in their respective brackets and Auburn and Texas Tech survived gauntlet regions to get here. 
The theme of unpredictability always dominates the NCAA tournament, so here's a look at some bold predictions for the final weekend. 
1. First-timers win in semifinal games. 
Both Texas Tech and Auburn reached the Final Four for the first time in program history, but that doesn't mean they can't cut down the nets in Minneapolis. The Red Raiders have used a stifling defense to shut down some of the best offenses in the tournament and can ride the offense of Big 12 play…

Final Four fans will find a transformed Minneapolis downtown from when Duke won in 2001

Immagine
U.S. Bank Stadium in Minneapolis played host to the Super Bowl last year and will be the site of the NCAA Final Four this weekend. - Brace Hemmelgarn, USA TODAY Sport

Mark Emmert USA TODAY Published 12:26 PM EDT Apr 2, 2019
MINNEAPOLIS — The last time a college men’s basketball champion was crowned in this city, fans walked through a neighborhood that was charmless and nameless in order to sit in a nondescript domed stadium to see the Duke Blue Devils cut down the nets.
The Hubert H. Humphrey Metrodome, a marshmallow surrounded by parking lots, hosted Final Fours in 1992 and 2001. By 2008, it was deemed obsolete for the occasion and Minneapolis lost its bid to land another.
The decade since has brought a remarkable transformation to the rapidly growing city, and especially to the area now known as Downtown East. U.S. Bank Stadium has risen where the Metrodome was laid to rest, occupying the same footprint but hardly the same plane. The $1.1 billion glass-enclosed marvel dominates a n…

Virginia University

L'Università della Virginia (chiamata anche U.Va., UVA, Mr. Jefferson's University o The University[1]) è un'universitàpubblica di ricerca che si trova a Charlottesville, in Virginia, ed è stata fondata da Thomas Jefferson. Concepita nel 1800, ed aperta nel 1819, è importante nella storia degli Stati Uniti per essere stata la prima ad offrire studi su materie ora comuni, quali Architettura, Astronomia e Filosofia, nonché la prima a dividere scuola e chiesa. La sua scuola di Ingegneria e Scienze Applicate fu la prima scuola di ingegneria degli Stati Uniti d'America associata ad un'università. U.Va. venne inclusa ufficialmente in The Rector and Visitors of the University of Virginia.
Il 18 gennaio 1800 Thomas Jefferson, ai tempi Vice Presidente degli Stati Uniti d'America, accennò ai piani per la costituzione di un nuovo college in una lettera scritta allo scienziato britannico Joseph Priestley: "Vogliamo creare nello stato settentrionale della Virginia, al…

Final Four: Texas Tech, Michigan State, Virginia e Auburn

Dopo una prima settimana di Torneo che ha fatto storcere il naso per via dei pochissimi upset, Sweet Sixteen ed Elite Eight hanno regalato un notevole spettacolo. Partite incerte fino alla fine, protagonisti inattesi, infortuni, errori, canestri decisivi, è successo di tutto. Cerchiamo di riassumere e mettere un punto, con un occhio di riguardo per i 4 atenei che hanno vinto il rispettivo regional e strappato il biglietto per le Final Four di Minneapolis: Texas Tech, Virginia, Auburn e Michigan State.
CARSEN EDWARDS SHOW L’esplosivo realizzatore di Purdue ha trascinato i Boilermakers a un passo da Minneapolis: 26, 42, 29 e 42 i punti segnati nelle quattro partite giocate al torneo, con la perla degli ultimi 42 segnati contro una delle migliori difese della nazione. Non ha i centimetri per fare la guardia e l’istinto per fare il playmaker, ma è esplosivo e atletico, uno scorer simile farebbe comodo a qualunque franchigia NBA. Sicuramente i prospetti nel suo ruolo previsti al primo gir…

La resistenza charrúa

Nell’anno 1832, i pochi indios charrúa che erano sopravvissuti alla sconfitta di Artigas furono invitati a firmare la pace, e il presidente dell’Uruguay, Fructuoso Rivera, promise loro che avrebbero ricevuto terre. 
Quando i charrúa ebbero ben mangiato, bevuto e riposato, i soldati agirono. Gli indios vennero fatti fuori all’arma bianca, per non sprecare pallottole, e per non perdere tempo in funerali furono gettati nel torrente Salsipuedes. 
Fu una trappola. La storia ufficiale la chiamò «battaglia». E ogni volta che noi uruguaiani vinciamo un trofeo di calcio, celebriamo il trionfo della «resistenza charrúa».
EDUARDO GALEANO, Il cacciatore di storie

Auburn University

La Auburn University (conosciuta anche come AU o semplicemente Auburn) è un'università pubblica con sede ad Auburn, Alabama, Stati Uniti
Con oltre 25.000 studenti e 1.200 membri della facoltà, è una delle più grandi dello stato. Auburn fu fondata il 7 febbraio 1856 durante la presidenza di Franklin Pierce, con il nome di "East Alabama Male College", una scuola privata di arti libereali affiliata con la Chiesa Episcopale Metodista. 
Nel 1872 il college divenne la prima università pubblica a beneficiare del Morrill Act e fu rinominata "Agricultural and Mechanical College of Alabama". 
Nel 1892 il college divenne il primo dello stato a proporre un programma di studi quadriennale. Inizialmente le discipline dell'istituto si concentravano sulle arti e sull'agricoltura. Questa tendenza cambiò sotto la guida di William Leroy Broun, che insegnava lettere classiche e scienze e credeva che entrambe le discipline fossero importanti per la crescita complessiva e…