Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2012

Zoff, Ali e i "ragazzi" del '42

Immagine
di Christian Giordano
Se Francesco De Gregori ha cantato la leva calcistica del '68 - quando l'Italia dei 26enni Dino Zoff e Giacinto Facchetti vinse l'Europeo, primo trofeo azzurro del dopoguerra - chissà che cosa s'inventeranno, i posteri, per la classe '42 che ha cambiato per sempre la storia: dallo sport alla musica, dal cinema alla letteratura. E non solo, perché, fra i grandi del '42, Gheddafi e Kim Jong II purtroppo lo sono stati anche come dittatori. Muhammad Ali non è stato solo The Greatest, il più grande pugile di tutti i tempi. E' stato un'icona del Ventesimo secolo. 
Una popolarità immensa, la sua, che il "no" al Vietnam, le sue lotte razziali e il Parkinson hanno reso ancora più globale. Come la chitarra di Jimi Hendrix a Woodstock, di Lou Reed e di Paul McCartney, o la voce regina del soul Aretha Franklin. Tutti simboli capaci di andare oltre i confini del proprio campo.
Oggi fa notizia Leo Messi sulla copertina di Time. Ma Din…