Post

Visualizzazione dei post da ottobre 4, 2019

IN FUGA DAGLI SCERIFFI - Gli Scapigliati: Baronchelli

Immagine
https://www.amazon.it/dp/B07XP5GBYG
Simone Basso IN FUGA DAGLI SCERIFFI Oltre Moser e Saronni: il ciclismo negli anni Ottanta Prefazione di Herbie Sykes Rainbow Sports Books, 160 pagine - kindle, amazon.it – € 9,90
Con quell’espressione un po’ così, con quella faccia un po’ così, Giovanbattista Baronchelli (che Adriano De Zan pronunciava come una poesia marinettiana) fu uno dei corridori-simbolo del moserismo. 
(...)
Arrivò tra i grandi ancora bambino, reduce da un’accoppiata Giro baby-Tour de l’Avenir mai realizzata prima. Il problema forse fu quell’impatto clamoroso, deflagrante, con il circo dei pro’. 
L’esordio al Giro 1974, nemmeno ventunenne, alimentò nei suoi riguardi speranze messianiche. 
(...)
Il giorno del giudizio universale fu il tappone delle Tre Cime di Lavaredo, che arrivò con una generale corta e Eddy, reduce da una bronchite primaverile, in rosa pallido. 
(...)
Amarcord. Alcuni, per esempio Ernesto Colnago, fecero capire all’orco belga quanto sarebbe stato gradito da tutt…