Post

Visualizzazione dei post da ottobre 18, 2019

SORELLA SARA. MEDVEDEV, IL NUMERO UNO NON UFFICIALE

Immagine
https://www.sport-e-cultura.com/2019/10/18/sorella-sara-medvedev-il-numero-uno-non-ufficiale/?fbclid=IwAR2F6jyylDZYjBJGyd5EKlY4XO3fLw_SHPfXylT_y92gFUfQblUhgGrxqLs
di SIMONE BASSO Sport e Cultura, 18 ottobre 2019
Avete voglia a fare ricerca sullo sport, tecnica e storia, ad approfondirlo per quel che è (stato): uno guarda lo spazio (un po’ lunare) dell’editoria specialistica e si imbatte in una sequenza di feuilleton.
A fianco del libro epico, su un argomento usa-e-getta, il selfie scritto delle biografie dei campioni pare la moda del momento.
Da Open in poi, i biopic come le locuste. 
Tutti, in un’epoca in cui la sovraesposizione – l’esserci, sempre – sembra l’unica regola, raccontano il proprio romanzo.
Anche se hai solo vent’anni (!), come Simona Quadarella, e dovresti fregartene dell’autocelebrazione: nuotare, vincere l’oro dei 1500 a Gwangju, basta a se stesso.
Invece vendersi a pezzettini, oltre lo sport (che diventa solo un mezzo per veicolare altro), è ormai fondamentale. Così …

LOST SOULS - Billy “White Jesus” Rieser

Immagine
https://www.amazon.it/Lost-Souls-Storie-basket-strada/dp/8896184274

di Christian Giordano
LOST SOULS: Storie e miti del basket di strada
Nell’estate 1978, le folle del Rucker venivano spesso intrattenute da one man (air) show inattesi: quelli inscenati da un 17enne che saltava e schiacciava come nessun altro bianco nella storia di New York City. Si chiamava, si chiama, Billy Rieser, 1.92 d’avorio purissimo proveniente da East Harlem e dirottato nella nerissima Benjamin Franklin High School. Portava lunghi capelli, una maglietta dei Led Zeppelin, jeans a vita bassa e un cappello morbido di feltro nero a falda corta. E girava con un bastone di canna, visione che disegnava sardonici sorrisi sul viso dei marpioni seduti dinanzi ai social clubs senza buena vista su Pleasant Avenue, antico quartiere italiano che si allunga per sei isolati lungo l’East River.
Rieser aveva una elevazione da fermo di 44” (111.76 cm) e un potenziale che arrivava ben più su. Era lui infatti il primo reclutamento…