Post

Visualizzazione dei post da giugno 21, 2013

HOOPS PORTRAITS - James, il destino del Re

Immagine
A 28 anni sua maestà Michael Jordan festeggiava il primo dei suoi sei titoli di campione NBA e di MVP delle Finals.

Alla stessa età, sei stagioni dopo la sua prima Finale, persa con Cleveland proprio contro gli Spurs, LeBron James ha già conquistato - da miglior giocatore della stagione e delle Finali - il secondo anello NBA consecutivo.

Lo ha fatto da dominatore, contro tutto e contro tutti. In particolare la critica più gratuita, cattiva e superficiale: i cosiddetti "Miami Haters", gli odiatori di professione dei Big Three, lo stesso LeBron, Dwyane Wade e Chris Bosh), le stelle "colpevoli" di esagerata, arrogante, sfacciata superiorità. E il discorso del re, alla fine, è già nella storia. Come questa meravigliosa serie finale di sette partite.  "Non posso preoccuparmi di ciò che dicono di me. Io sono LeBron James, da Akron, Ohio. Vengo dal ghetto. Neanche dovrei esserci, qui. E tanto basta. Ogni sera quando entro in spogliatoio e vedo la maglia col numero s…