Post

Visualizzazione dei post da maggio 12, 2019

Ackermann su Viviani, è sempre Germania-Italia

Immagine
Tanto per cambiare, è ancora Germania-Italia. Stavolta, però, a perdere siamo noi.
Prima volata in un grande Giro e subito vincente, per il campione nazionale tedesco Pascal Ackermann. Davanti per un'incollatura al tricolore Elia Viviani nella seconda tappa del Giro edizione 102.
La corsa rosa nata 110 anni fa proprio come Indro Montanelli, al quale era dedicato l'arrivo a Fucecchio, paese del grande giornalista e pure di Andrea "Tafone" Tafi, l'unico italiano a vincere i due monumenti del pavé: Fiandre e Roubaix.
Frazione pregna di pioggia e significati, con l'omaggio a Bartali e i passaggi nella Prato di Fiorenzo Magni e nella Mastromarco che ha cresciuto Vincenzo Nibali.  
Il San Baronto, anche se dal versante meno duro rispetto a quello su cui lo Squalo si allenava da ragazzo, avrebbe dovuto fare quella selezione che invece non c'è stata. E allora, dopo 205 km a 43 abbondanti di media, volatona di gruppo.
Regolata dal 25enne della Bora-Hansgrohe, per…

Stage 2 - MAY 12 • BOLOGNA TO FUCECCHIO • 200KM

Immagine
by Velonews

With three short climbs—two of which come inside the final 50 kilometers—this stage is perfect for a breakaway. The 200-kilometer route cuts across the Apennines to Castiglione dei Pepoli, descends into Prato, and follows the rolling hills of the Circondario Empolese Valdelsa through Montespertoli. It then climbs up Castra/Montalbano and San Baronto, and then heads for the finish in Fucecchio.

GAZZETTA DELLO SPORT
Bologna-Fucecchio, 205 km: «tappa Bartali» che ricorderà anche Indro Montanelli a 110 anni dalla nascita a Fucecchio. Frazione mossa, in graduale salita per i primi 50 km fino allo scollinamento appenninico, poi in discesa fino a Prato (km 88), quindi una serie di saliscendi di diversa difficoltà con due GPM, il primo di 3a categoria a Montalbano (La Castra), il secondo di 4a (San Baronto). Chilometri finali con molte curve, ultimi 4 km a Fucecchio su strade piuttosto strette nella prima parte, con cambi di direzione sensibili.