Post

Visualizzazione dei post da marzo 5, 2018

Baronchelli, un indennizzo dal destino

http://giroforghisallo.gazzetta.it/2012/03/08/dal-vostro-invitato-un-indennizzo-dal-destino/

di Federico Meda
Dal 1989, quando chiuse dopo sedici anni di professionismo, di Tista Baronchelli si sono perse le tracce. Da allora si occupa del negozio di biciclette ad Arzago d’Adda e della famiglia (ha tre figli, l’ultimo undicenne). Baronchelli è, per i più giovani, quello del secondo posto al Giro del 1974, a 12” da Merckx, messo alle corde dal bergamasco nella tappa delle Tre Cime di Lavaredo. Tista aveva solo vent’anni e molti tecnici ne parlavano come dell’erede di Merckx. Il che non è stato per motivi che lui stesso racconta. 
«A carte viste, invece di passare professionista nella Scic, avrei dovuto accasarmi alla Molteni, correre al fianco di Merckx e imparare quasi tutto da lui. Sarei stato al coperto per due o tre stagioni, facendo esperienza, sarei maturato progressivamente. Con altri è successo. Dopodiché avrei potuto vincere anche cinque o sei Giri in fila, tramontato Merckx. …