Post

Visualizzazione dei post da marzo 23, 2017

Addio Krause, Briciole di talento

Immagine
"Crumbs", briciole. Così lo sfottevano in spogliatoio i Bulls per l’abitudine di mangiare sbrodolandosi addosso, e senza curarsi troppo dei residui. Troppo impegnato, il giemme, a costruire la Chicago dei sei titoli NBA in otto anni. I Bulls di Michael Jordan. Di coach Phil Jackson. Del proprietario Jerry Reinsdorf. Epperò anche di Jerry Krause, l’architetto dell’ultima vera dinastia della NBA pre-Warriors.
Il dirigente forse più competente e di sicuro meno amato se n’è andato a 77 anni. Non ingannino condoglianze e tweet di cordoglio. Lavoratore indefesso e scout straordinario, ha lottato una vita per veder riconosciuti i propri meriti.
Due volte executive NBA dell’anno, è stato ai Bulls dall’85 al 2003. Fu lui a prendere Jackson, Pippen, Horace Grant, Dennis Rodman, Tony Kukoc - cui offrì più soldi dei veterani prima ancora che il croato esordisse
"Mi ha cambiato la vita" ha ammesso Cartwright. Krause lo prese dai Knicks per Charles Oakley, il bodyguard di Jorda…

Qualificazioni sudamericane, clásicos con vista Russia

Immagine
A sei giornate dalla fine del girone sudamericano non si può più sbagliare. Argentina-Cile e Uruguay-Brasile sono la Storia, ma conterà di più la cronaca nella corsa mondiale a Russia 2018.
Sei vittorie in fila per il nuovo Brasile col 4141 di Tite, capolista a 27 punti, a +4 proprio sull'Uruguay, secondo. Chi vince si ritaglia una bella fetta di qualificazione diretta, riservata alle prime quattro.
Tra queste non c'è - per ora - l'Argentina, quinta a 19. La Selección di Bauza, che risparmia Dybala e s'ostina a snobbare Icardi, ha la chance di scavalcare la Roja, che la sopravanza di un punto.
Tante le sfide nella sfida dei due clásicos: ne scegliamo due; al Centenario di Montevideo, Messi contro la sua nemesi di Copa America: 2 finali perse ai rigori in due anni; al Monumental di Buenos Aires, la rivincita, dopo la storica remuntada subita in Champions di Cavani contro Neymar. Non ci sarà però Suárez, squalificato come Muslera.
In novanta minuti, la Russia può essere…