Post

Visualizzazione dei post da dicembre 17, 2018

Visentini: «Vìa i disonesti!»

di DARIO CECCARELLI l'Unità, lunedì 8 giugno 1987
CANAZEI - Mattinata cupa e allucinante quella di ieri a Sappada, prima della partenza per il tappone dolomitico. Il clan della «Carrera», trascorsa una notte di fitti conciliaboli, convoca i giornalisti alle 8,30 per fare il punto della situazione dopo il crollo di Visentini e, chiamiamolo così tanto per capirci, il «tradimento» di Roche. Ci sono i fratelli Tacchella, proprietari della squadra, Gianfranco Belleri, addetto alle pubbliche relazioni, e il direttore sportivo, Davide Boifava, con una faccia che più triste non si può. Lo slogan ufficiale è: l'ordine regna alla Carrera. 
Chiacchiere, perché nella notte è successo un po' di tutto, e quello che non viene detto si può immaginare. Visentini, furibondo, voleva rispedire a casa Roche e Schepers. Tito Tacchella, il patron, fino a tardi si è invece prodigato per ricomporre i cocci della squadra. La Carrera infatti, più che dei guai di Visentini, è preoccupata per l'i…