Post

Visualizzazione dei post da maggio 13, 2015

Polanc sull'Abetone, Contador in rosa

Immagine
1992: la serie. Dopo Davide Formolo, altra prima vittoria da professionista per un classe '92: Jan Polanc, sloveno di Kranj, che corre per il team italiano Lampre Merida. È sua l'impresa oscurata dal duello ad alta quota, in cima all'Abetone, fra Aru e la nuova maglia rosa Contador, con Richie Porte terzo incomodo.

Primo arrivo in salita, e prime scintille vere tra i big che lasciano andare la fuga, poi decisiva, già al sedicesimo chilometro.  Fra i cinque fuggitivi più bello da vedere in sella è Polanc, che ai meno undici saluta tutti e va a vincere da solo con un minuto e mezzo di distacco.

In gruppo, già alla partenza, si chiacchierava di un Contador smanioso di rivestirsi di rosa quattro anni dopo il vittorioso Giro 2011, successo poi revocato. E così il pistolero ha testato se stesso e i gli altri big con una prima sparata ai meno sei e uno più poderosa a 4,4 km dal traguardo.

Bravo e svelto Aru a rispondergli, resistendo al ritorno dello spagnolo nello sprint che, alle…