Post

Visualizzazione dei post da luglio 12, 2017

PPP, kleine Helde di Kittel

Immagine
Kleine Hand: la manita, in tedesco. Cinquina, o pokerissimo, per Marcel Kittel: Liegi, e le due consecutive fra Troyes e Nuits-St-Georges e fra Bergerac e Pau.
Scollinata metà Tour con l'11esima tappa, il 29enne tedesco si conferma il miglior sprinter purto al mondo con l'ennesima, straordinaraia rimonta. 
Senza più Trentin, solito gran lavoro del treno QuickStep-Floors, specie con Bauer, Gilbert e Vermote, e Kittel può anche permettersi di perdere la ruota dell'ultimo vagone, Sabatini. Tanto su questi arrivi lanciati è sempre lui il più forte, con buona pace di Boasson Hagen che prima esulta e poi se la prende col manubrio, battuto anche dall'olandese Groenewegen.
Per la 69esima volta a PPP - Pau Porte des Pyrénées - il Tour si è concesso altri 203,5 km di trasferimento prima del secondo arrivo in quota di questa Grande Boucle. Per rosicchiare a Froome quei 18" Aru però non potrà contare su Cataldo: per lui frattura al polso sinistro, e addio Tour. Tour che, a me…