Post

Visualizzazione dei post da aprile 1, 2018

La Ronde Terpstravinta

Immagine
Stesso punto del 2015, a -27 km dall'arrivo (dopo 267 km fra pavè e 18 Muri) di Oudenaarde. Lì Tepstra risponde all'attacco di Nibali, matricola superlusso al Fiandre numero 102, e lì l'olandese costruisce la sua seconda monumento dopo la Roubaix 2014.

Tre anni fa lo beffò in volata la vecchia volpe norvegese Kristoff. Stavolta, Niki lo sprint dei big (su tutti Sagan e Van Avermaet) lo ha anticipato, andando a prendere, e piantare, i tre fuggitivi:  i connazionali Langeveld, testa di ponte per Vanmarcke, re delle forature; e Van Baarle, volto nuovo del team Sky che faceva da lepre per Kiawtkowski e Moscon, 21esimo e primo degli italiani; il danese Mads Pedersen, l'ultimo ad arrendersi e secondo sul podio davanti a Philippe Gilbert, compagno di Terpstra alla Quickstep, la corazzata belga di Viviani con tre nella top ten e già salita a 22 vittorie stagionali.
Per Niki, 34 anni il prossimo 18 maggio, è la terza. L'Olanda invece non vinceva qui Adri van der Poel '…

LA LA Zlatanland

Immagine
http://video.sky.it/sport/calcio/serie-a/ibra-esordio-da-sogno-in-mls-che-gol-nel-derby/v410451.vid

Sotto tre a uno in casa, la sua nuova casa, nel derby, il primo derby losangeleno nella storia della MLS. A venti minuti dalla fine. Non poteva esserci plot migliore, per il debutto di Zlatan Ibrahimovic con i Galaxy.
"Dear Los Angeles, You're Welcome" - la pagina bianca comprata sul Los Angeles Times per salutare il suo arrivo nella città degli angeli. O forse il contrario: per dare il benvenuto a LA nel nuovo regno di Zlatan.
Regno che comincia sei minuti dopo il suo ingresso in campo, al 70', al coro d "We want Ibra!", al posto di Lletget, autore del primo gol dei Galaxy. Il secondo, di Pontius, due minuti dopo, li rimette in partita. Altri quattro e si atterra in LA LA Zlatanland. Subito a segno come in Eredivisie, Serie A, Liga, Ligue1, Premier e Champions League.
Ibra vede Miller fuori dei pali e lo fa entrare dalla parte sbagliata della Storia infiland…

Erik Breukink

https://www.facebook.com/Storie-di-ciclismo-313059979101026/?hc_ref=ARSVTYacwUbp_hL7sJ-4sNPzNiRygxBeFREU-hLKo6DY8ltKI6CDBjt-iaAPVoSzp98&fref=nf

Tanto auguri oggi ad Erik Breukink, corridore olandese nato il primo aprile 1964, che salì sul podio sia al Giro d'Italia sia al Tour de France.

Breukink è stato un ottimo corridore, protagonista tra la gli anni Ottanta e Novanta. Entra nel professionismo nel 1985 con la Skala. Il suo primo successo arriva nell'anno seguente quando si impone in una tappa del Giro di Svizzera. Il suo talento era già evidente agli addetti ai lavori.

Nel 1987 ottiene tre vittorie: una tappa del Giro d'Italia (terzo posto nella classifica finale alle spalle di Roche e Millar), la Acht van Chaam e Maarheeze.

Dalle caratteristiche piuttosto complete, Breukink si fa notare in diverse corse a tappe. I risultati importanti non tardano ad arrivare; nel 1988 ottiene dodici vittorie tra le quali spiccano: il Critérium International (con una tappa), il Giro …