Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 1990

E SPUNTA L'OMBRA DI UN TERZO SEQUESTRO

https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1990/04/22/spunta-ombra-di-un-terzo.html
di MEO PONTE la Repubblica, 22 aprile 1990
TORINO - Non una gang di imprenditori, di dilettanti approdati al crimine per risollevare le sorti delle loro aziende claudicanti ma una anonima sequestri piemontese, specializzata nel rapimento di bambini. 
Bruno Cappelli, Valentino Biasi e Franco Maffiotto, i tre insospettabili catturati dai carabinieri nella villa sulla riviera ligure in cui era tenuta prigioniera da 78 giorni Patrizia Tacchella, oltre che di quello della figlia del re dei jeans potrebbero essere stati gli autori di altri sequestri, i cui responsabili sinora non sono mai stati individuati. 
Già mercoledì scorso Federica Isoardi, la figlia del proprietario dell' Alpitour, sequestrata nel gennaio '84, guardando la televisione, nelle foto dei tre arrestati ha riconosciuto due dei suoi rapitori
Ora i nomi di Valentino Biasi e di Bruno Cappelli fanno capolino in un alt…

'SONO LORO I MIEI CARCERIERI SEI ANNI FA RAPIRONO ANCHE ME'

https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1990/04/20/sono-loro-miei-carcerieri-sei-anni-fa.html?refresh_ce
dai nostri inviati MASSIMO NOVELLI e MEO PONTE
la Repubblica, 20 aprile 1990

CUNEO - Sono da poco passate le 13 di mercoledì, il giorno dopo il blitz dei carabinieri che a Santa Margherita Ligure hanno liberato Patrizia Tacchella. Le immagini della prigione della bambina, i volti dei rapitori, scorrono sul teleschermo. Federica Isoardi, oggi quattordicenne, rapita all'età di otto anni a Cuneo la mattina del 12 gennaio '84 e rilasciata la sera del 12 marzo, è appena rientrata da scuola, a casa di uno zio. Guarda il telegiornale. E attraverso la tremenda esperienza di Patrizia, rivive il proprio sequestro. Quando sul video appaiono le foto degli arrestati, la ragazza sussulta. Poi, con un filo di voce, esclama: Ma quei due, quello che assomiglia a papà e quell' altro, mi sembrano loro, proprio loro, i miei carcerieri...

Mercoledì pomeriggio, dunque, F…

Patrizia presente tra i corridori

Il rapimento della figlia di Imerio Tacchella, titolare della Carrera, vissuto con totale partecipazione da tutto lo staff della squadra. Quintarelli, che già dorme poco, ha passato notti in bianco. I corridori in costante attesa di notizie rassicuranti da Boifava. Le prime vittorie dei ragazzi dedicate alla bambina nella speranza di riabbracciarla presto. Il commovente ringraziamento del papà a tutta la squadra. Una storia triste nella sofferta speranza del lieto fine 
di Maurizio Evangelista  Bicisport n. 4, aprile 1990 
Il lago era lì, immobile, silenzioso. Sul calar della sera, attraverso una strada attorcigliata in mezzo ad una nebbiolina sempre più convinta, i corridori ad uno ad uno approdavano al piccolo albergo seminascosto nella vegetazione. Più che saluti, segnali convenzionali. Tiravano giù armi e bagagli, ritiravano la loro chiave. Uno strano impaccio incombeva nel bar attiguo dove il clan si stava riformando per il primo di una lunga serie di appuntamenti, dopo l’inverno…