Post

Visualizzazione dei post da maggio 21, 2018

Il Giro a pallini: Yates rosa-shocking

Immagine
di SIMONE BASSO lunedì, 21 maggio 2018
Da Gerusalemme al Trentino, passando per la Sicilia, i pallini (a pois, ma rosa, non rossi) si sprecano, anzi si moltiplicano al pari di organismi autotrofi. Si materializzano all'improvviso, come ieri pomeriggio nella valle del Cadore, quando vanno in fuga Nibali e Quintana: ma di nome fanno Antonio e Dayer...
Sappada non è un luogo, bensì, dal 1987 - dalla coltellata di Stephen Roche al compagno in rosa Roberto Visentini -, uno stadio mentale del ciclismo e dell'umanità. Accade, all'improvviso ma non troppo, imbucando il Costalissoio Bosco dei Giovi, un GPM di 3,9 chilometri che fa un po' Côte de la Haute Levée della Doyenne: il trappolone coinvolge all'inizio il solo Chris Froome, rimasto indietro in discesa quando a menare è Miguel Angel Lopez (che è tutto tranne che un discesista). Poi, alla seconda accelerazione, Simon Yates lascia lì Tom Dumoulin e gli altri ras: diciassette chilometri di assolo, una roba alla Laurent F…