Post

Visualizzazione dei post da ottobre 5, 2014

Lombardia 2014, la Classica delle foglie Martin

Immagine
Cinque sono le classiche monumento: in ordine di calendario Sanremo, Fiandre, Roubaix, Liegi e Lombardia. Daniel Martin se ne è già messe in bacheca due, la Liegi 2013 e adesso la Classica delle foglie morte. La corsa che più ama. Quella che chiude la stagione.
E che aveva sfiorato già nel 2011, quando finì secondo dietro allo svizzero Oliver Zaugg e davanti allo spagnolo Joaquim Rodríguez. Il gran favorito di giornata, a caccia di uno storico tris consecutivo che manca dai tempi di Fausto Coppi. Purito però non aveva la gamba delle ultime due edizioni, e nemmeno la stessa rabbia: due anni fa prese tanta acqua da gettare a terra la borraccia, l'anno scorso voleva far pagare a Valverde il tradimento mondiale di Firenze. 
Quest'anno invece la rabbia era tutta di Martin, caduto all'ultima curva prima dell'ormai certo bis alla Liegi e poi nella cronosquadre al Giro. Non voleva però fare la fine dell'eterno piazzato Alejandro Valverde, e così se n'è andato ai 600 m…