Post

Visualizzazione dei post da novembre 27, 2016

"Goat" Manigault, una vita da film

Immagine
https://www.amazon.it/Earl-Manigault-Greatest-Basketball-Portraits-ebook/dp/B01C3FJNGG

di CHRISTIAN GIORDANO

Nonostante la sceneggiatura non sempre coerente di Alan Swyer e Larry Golin, Rebound – The Legend of Earl “Goat” Manigault (“Più in alto di tutti” nella versione italiana) resta un buon film di basket, ma soprattutto un mini-trattato sul talento sprecato, su quel che poteva essere e non è stato, sulle umane fragilità.
Prodotto per la tv via-cavo nel 1996 dalla HBO, è uscito poi anche in home video. 
Il film inizia con un’intervista al grande Kareem Abdul-Jabbar al quale viene chiesto chi fosse stato l’avversario più forte incontrato in carriera. Un nome, solo uno. «Se devo fare solo un nome... Accidenti... Può essere soltanto Goat». Goat, Goat Manigault.
Flashback. Harlem, 1959. Earl Manigault (Colin Cheadle negli anni giovanili) è un ragazzo timido e indigente che frequenta la Benjamin Franklin High School e domina, con le sue straordinarie doti atletiche, i campetti della zon…