Post

Visualizzazione dei post da maggio 19, 2017

Poker face Gaviria

Immagine
Il Giro perde i pezzi (anche da novanta) ma guadagna certezze: Geraint Thomas lascia la carovana per i postumi della caduta ai piedi del Blockhaus alla nona tappa, e Fernando Gaviria alla 13esima cala il poker: seconda volata vincente consecutiva, dopo quelle di Cagliari alla terza, Messina alla quinta e il back-to-back di Reggio Emilia e Tortona.
Stavolta con un capolavoro da leggenda: ai 150-200 metri, all'ultima curva ne aveva davanti una quindicina. Ha perso la ruota di Maximiliano Richeze, ultimo del treno QuickStep-Floors, spostato da una scorrettezza dei Bora-Hansgrohe, e ha rimontato tutti a una velocità tale da permettergli di vincere addirittura a braccia alzate. 
Stavolta senza il bacio al braccialetto della moglie Valentina, né l'abbraccio alla sorella Juliana (anche lei pistard) subito dopo il traguardo. E proprio sulla pista (con 4 titoli mondiali, 2 da junior) questo fenomeno colombiano di neanche 23 anni, li compirà il 19 agosto, ha dimostrato di essere un pre…