Post

Visualizzazione dei post da maggio 8, 2015

I cinque ciclisti colombiani più forti della storia

http://www.sportcafe24.com/182356/prima-pagina/cinque-ciclisti-colombiani-storia.html
8 maggio 2015
Non solo Quintana ed Uran: a pochi giorni dal via del Giro, scopriamo i grandi ciclisti sudamericani del passato


A pochi giorni dal via ufficiale, la Corsa Rosa ha già le sue certezze. La prima, risaputa da tempo, è che il detentore Quintana non difenderà il titolo. La seconda, invece, riguarda lo spettacolo: anche quest’anno la pattuglia colombiana( che annovera Uran e Betancur) al via garantirà scintille lungo il percorso. Le pendenze arcigne delle nostre salite, per i corridori del paese sudamericano, sono viste come le montagne russe: un’occasione per divertirsi e divertire il pubblico. Il cartello che indica l’inizio di un’ascesa è visto come una sfida, più che come una minaccia, per chi l’alta quota ce l’ha nel Dna. Il Mondiale di Duitama, corso nel 1995, è ricordato come uno dei più belli e duri di sempre. E in quelle strade sono nati e cresciuti alcuni corridori, del presente e…

Arsenal 2014-15, lezione per il Professore

Immagine
In lotta col City per il secondo posto in Premier a +5 sullo United e accesso diretto alla prossima Champions quasi sicuro; finale di FA Cup da detentore, e favorito, contro l'Aston Villa il 30 maggio a Wembley. Non fosse per la partenza a handicap - nelle prime 12 giornate la peggiore dei gunners dal 1982-83 - e quello scivolone nel finale all'Emirates negli ottavi col Monaco, la stagione dell'Arsenal somiglierebbe tanto a un successone. Invece, se non arriverà la seconda coppa d'Inghilterra consecutiva, nel caso la 12esima del club (record assoluto), si rafforzerà la sensazione di bella incompiuta, refrain classico delle squadre allenate da Arsène Wenger.

Questa, paradossalmente, ha svoltato con l'ennesimo infortunio di Aaron Ramsey. Per la serie "non tutto il male vien per nuocere", il 12 dicembre è stato richiamato dal Charlton Athletic l'incontrista Francis Coquelin. Specialista nel tackle e nel gioco aereo, il francesino classe 1991 è dell'…

Giro2015: più completo del Tour

Immagine
di SIMONE BASSO, Il Giornale del Popolo
Edizione numero 98 del Giro, si parte dalla Riviera dei Fiori per un tracciato quasi interamente tricolore con l'eccezione della tappa di Lugano. Corsa rosa che, rispetto alla concorrenza ASO (Tour e Vuelta, ricchi e poveri), è stata disegnata in maniera più logica e classica. Più chilometri a confronto con la Grande Boucle-sprint di quest'anno, 3482 rispetto ai 3344 della "Festa di Luglio", e adatta dunque ad atleti completi: fondo, passo, salita e crono.
Vegni e Allocchio, gli organizzatori, hanno voluto mettere l'accento - agonistico - su una concezione diversa dello spettacolo ciclistico. Nei cosiddetti tapponi, le salite più impegnative saranno il penultimo ostacolo prima dell'arrivo. Si vuole evitare l'andamento tattico monodico di tante (troppe) frazioni di montagna dell'evo moderno, caratterizzate dall'immancabile fuga di coraggiosi fuori-classifica e dall'attesa, estenuante, dei ras sull'er…