Post

Visualizzazione dei post da dicembre 23, 2015

"The Louis van Gaal Show" non è finito

Immagine
Mediaticamente sempre meraviglioso, Louis van Gaal, forse persino più nei momenti di crisi che nei grandi trionfi. Come dimenticare il discorso non proprio sobrio in Tracht, l'abito tradizionale bavarese, per festeggiare la Bundes 2010; le gaffe in smoking alla cerimonia per il Giocatore dell'anno dello United o Smalling chiamato in conferenza stampa "Mike" anziché Chris; o le sfuriate al secondo mandato col Barcellona, forse il punto più basso della sua pur straordinaria carriera.

Come sempre nei tempi bui, anche stavolta i suoi strali li ha rivolti ai media, nel caso specifico rei di aver ricamato sulla non-notizia del suo esonero, e della sua ipotetica sostituzione addirittura con José Mourinho.

Van Gaal sa che la sua avventura allo United è stata, ed è fallimentare: 13 super acquisti per oltre 250 milioni di sterline, dal luglio 2014 a oggi, hanno partorito un posto ai preliminari di Champions League, poi subito lasciata nella fase a gironi; un'uscita dopo a…

Mou United, che storia sarebbe

La Notizia era nell'aria. Da parecchio, E non solo per le 9 sconfitte in 16 giornate di Premeir e la precoce eliminazione in Coppa di Lega. La Notizia era lì, pronta ad esplodere, dopo la parola "tradimento" pronunciata da Mourinho dopo la sconfitta a Leicester nel Monday Night. E la notizia è deflagrata, subito dopo pranzo.
Prima su twitter e poi in tv, direttamente dal centroi tecnico di Cobham. Alle 14.51 locali, breaking news di Sky Sports Inghilterra: "Chelsea sack José Mourinho". Alle 16.12 italiane l'ufficialità, e il comunicato-bluff di rescissione consensuale come nel 2007: José Mourinho non è più l'allenatore del Chelsea.
Lo Special One non è un allenatore che si può esonerare: costerebbe troppo, a tutti. Quaranta milioni di sterline ai Blues, danni incalcolabili d'immagine e marketing al conquistador portoghese; che si accontenterà di stipendio garantito fino al prossimo ingaggio, e cospicua buonuscita alla nuova firma. E allora, se pro…