Post

Visualizzazione dei post da maggio 5, 2017

A Olbia il presente roseo di Pöstlberger

Immagine
Parla tedesco, ma non è André Greipel.  Veste la maglia della BoraHansgroe, ma non è Peter Sagan. È Lukas Pöstlberger, la prima maglia rosa del giro del centenario.
Dire che è una sorpresa è un understatement, a partire da lui: quasi non ci crede, sul podio, quando indossa tutte le maglie tranne una: quella azzurra di miglior scalatore che va al suo compagno di squadra Cesare Benedetti. Uno che di lunghe fughe se ne intende, anche al Tour.
C’è almeno un pizzico di Italia in questi primi 206 km del Giro numero 100: da Alghero a Olbia, a bassa media per colpa anche del vento.
Non basta quello, però, a spiegare il buco preso dagli squadroni dei velocisti, e nel quale s’è infilato il 25enne Pöstlberger, partito per tirare la volata al compagno Sam Bennett e diventato, bruciando l'australiano Caleb Ewan, Greipel e il nostro Nizzolo, il primo austriaco a vincere una tappa e a indossare la rosa al Giro. 
Cronoman classe 1992, si è sposato ed è passato pro’ nel 2016. Vive nei dintorni di…