Post

Visualizzazione dei post da febbraio 5, 2018

Ho fatto piangere "Ferron"

Immagine
di CHRISTIAN GIORDANO © IN ESCLUSIVA PER RAINBOW SPORTS BOOKS ©

È stato più che un ex gregario e un fuoriclasse da diesse. È stato, di un'epoca, l'impersonfiiazione stessa del tecnico in ammiraglia. In un'epoca per sua fortuna a lui successiva, lo avrebbero definito un «vincente», qualsiasi cosa ciò voglia dire. 
Romagnolo sin nel midollo, è stato dipinto per decenni un Sergente di ferro e lui, lo confessa, spesso ci ha anche giocato. Per i suoi corridori ha significato tutto ma anche niente perché per lui niente valeva starne lontano. Ha moltissimo corso e molto vinto. Per andare sempre a tutta, al Tour lui e il suo storico meccanico Piero Piazzalunga son finiti con l'auto in burrone, e in gruppo qualcuno ha finto di non vedere, se proprio non s'è voltato dall'altra parte. 
Ferretti però, nel bene e nel male, è stato un pezzo di storia del ciclismo. E che pezzo. 
Uno così, piaccia o no, è nato per comandare. E se per disgrazia vi capitassse mai d'andar in gue…

Giovanni Mantovani

Immagine
http://www.museociclismo.it/content/articoli/10645-Giovanni+Mantovani/index.html
di Maurizio Ricci (Morris)

Fisico compatto, regolare ed adatto a tante variabili del ciclismo d'allora, un po' meno per i trasformisti odierni dello spesso falso progresso che, in nome di bianchi camici, hanno progressivamente arato la bussole del ciclismo. 
Giovanni, alle eccellenti fibre bianche, univa un peso moderato e buone fibre rosse, che gli consentivano il raggiungimento di traguardi non proprio vicini all'uso classico del suo guizzo velocistico. 
La sua stessa pedalata, era un insieme armonioso di stile, che gli garantiva piena trasmissione sul mezzo delle sue qualità. Definirlo solo velocista, alla luce della determinazione che si ha nell'oggi di questa variabile, rappresenta un urto, ma è certo che in volata era forte e riusciva a sublimare, con un buon insieme, sia lo scatto, sia la progressione. 
Il fatto poi che non ci fosse, ai suoi tempi, l'uso sistematico dei treni, l…