Post

Visualizzazione dei post da settembre 29, 2017

Chelsea v Man City, test di leadership

Sei gol in sei partite di Premier, ma nel big-match della settima - la sfida nella sfida Aguero contro Morata - capocannonieri con Lukaku dello United - non ci sarà. Colpa dell'incidente stradale del Kun, il cui taxi è finito contro un semaforo ad Amsterdam l'indomani notte dopo il 2-0 del City sullo Shakhtar in Champions; bilancio: una costola rotta e otto settimane out.
Guardiola - Ibra docet - dopo il crociato anteriore destro saltato a Mendy, e tutto settembre senza Kompany, l'ha presa con filosofia: "Il giorno libero è libero, e io non faccio il poliziotto" ha detto il Pep, che - come il suo collega Sampaoli con l'Argentina nelle ultime due di qualificazione mondiale con Perù ed Ecuador - perde un uomo-chiave da già 7 gol e 3 assist in stagione. 
Dall'altra parte Conte, che insegue l'aggancio in vetta, non avrà in difesa David Luiz, alla terza e ultima giornata di squalifica, e come cambio nel mezzo Drinkwater (guai al polpaccio fino a metà otto…

Storia di Franco Cribiori

Franco Cribiori, nato a Corsico il 29 settembre del 1939, è stato un corridore intelligente, leggerino nel fisico, ma di una sottigliezza tattica che lo portava a misurare perfettamente le possibilità degli avversari, ciò che avevano nelle gambe e nella testa. 
Professionista dal '60 al '68, si è saputo imporre in diverse semi-classiche, ottenendo undici vittorie tra le quali figurano la Milano-Torino del '63, il Giro dell'Appennino del '64 e il Trofeo Cougnet del '62. Secondo nel Giro di Romandia del '62 dietro l'altro italiano Guido De Rosso, andò vicinissimo alla maglia tricolore di campione d'Italia senza però conquistarla mai: 3° nel '62 (il suo anno migliore) dietro Defilippis e Carlesi, 2° nel '64 dietro De Rosso e nel '65 dietro Dancelli e a pari merito con Adorni. Ben venti i piazzamenti, dodici secondi posti e otto terzi e quattro volte in maglia azzurra a dimostrazione del suo valore. Loquace con i giornalisti nel dopocorsa, …

Franco Cribiori, intenditore di ciclismo

http://www.museociclismo.it/content/articoli/5704-Franco+Cribiori%2C+intenditore+di+ciclismo/index.html
Tuttobici Numero: 6 Anno: 2001
di Gino Sala
È stato uno dei corridori più intelligenti che ho conosciuto, leggerino nel fisico, ma di una sottigliezza tattica che lo portava a misurare perfettamente le possibilità degli avversari, ciò che avevano nelle gambe e nella testa. Sto parlando di Franco Cribiori, nato a Corsico il 29 settembre del 1939, professionista dal '60 al '68, appassionato di quadri d'arte, oggi benestante e residente in una villa del Varesotto. A Bologna, se non sbaglio, il figlio continua il mestiere del padre acquistando e vendendo opere pregiate. Una famiglia, direi, simpatica, con un proprio stile, disponibile verso gli interlocutori con un'affabilità che è di pochi.
Un intenditore di ciclismo ad ogni livello, visto che è stato anche un buon direttore sportivo. Con un cruccio, penso. Il cruccio di non aver plasmato a sufficienza Gianni Bugno, il …