Post

Visualizzazione dei post da ottobre 2, 2014

Gabi, ma cosa ci combine?

Immagine
"Ho fatto ciò che il club mi ha chiesto". Parole di capitano, quelle di Gabi. Solo che il club non era il suo Atlético Madrid che ha appena battuto la Juventus in Champions League. No: era il Real Saragozza che lui, con la doppietta in casa del Levante, salvò alla 38esima e ultima giornata della Liga 2010-2011. Un caso di combine, secondo il quotidiano catalano Mundo Deportivo, ammessa dallo stesso centrocampista davanti al pubblico ministero.

Nella stessa giornata, il PM ha ascltato anche l'ex maggiore azionista del Saragozza, Agapito Iglesias, e altri quattro ex compagni di Gabi: l'esterno uruguaiano Carlos Diogo - tornato al Saragozza quest'anno -; Braulio, attaccante che il Saragozza lo lasciò alla fine di quel campionato e oggi al Recreativo Huelva; Jorge López, centrocampista ora del Cadice; e Ivan Obradovic, terzino sinistro che gioca in Belgio, al Mechelen. Assenti invece due dei maggiori indiziati, il portiere Leo Franco e il centrocampista Ponzio, entra…

Io Balo da (troppo) solo

Immagine
Più ammonizioni che gol: due contro uno. Il più grande spreco di soldi dai tempi di Andy Carroll. Un grande acquisto: per i tifosi United. Corre sul filo del web l'ironia, leggera e insieme feroce, del popolo reds. Da quando è sbarcato ad Anfield, Mario Balotelli ha segnato solo una volta, in Champions, nell'andata in casa col Ludogorets, che poi ha fatto soffrire tantissimo il Real campione uscente.
Per la verità, pur giocando male quasi quanto l'impalpabile Markovicd, il suo bel golletto Balo lo aveva trovato anche a Basilea, ma Eriksson, giustamente, glielo ha annullato per fuorigioco. E allora via web sono ricominciati gli sfottò: un costoso rigorista, perlatro inuile perché tanto, ai reds, dal dischetto ci va il capitano, Stevie G.
Ma Balotelli è davvero l'unico colpevole? Sicuri sicuri che possa funzionare il 4231 con Borini in panchina e l'ex inter e milan come unica punta davanti a un terzetto di trequartisti leggerino come Sterling, Coutinho e Markovic, co…