Post

Visualizzazione dei post da dicembre 16, 2015

FOOTBALL PORTRAITS - Louis Saha come si fa

Immagine
https://www.amazon.it/Football-Portraits-Ritratti-calcio-Agbonlahor-ebook/dp/B01KI1XRO6/ref=sr_1_15?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1477237796&sr=1-15

Ritorni / Dalla Francia con furore
Gli infortuni, punto debole della sua carriera, e la spietata concorrenza sembravano averlo perso alla causa del Man Utd e dei Bleus. Ma il parigino è uno che non molla e una volta guarito è rinato
di Christian Giordano, Guerin Sportivo
«SONO un combattente». Tanto per chiarire, a chi non li avesse chiari, la rabbia e l’orgoglio del parigino incacchiato. 
Perché è lì che è nato, l’8 agosto 1978, Louis Laurent Saha. Non ce l’aveva con qualcuno in particolare se non con la jella nera come la sua pelle d’ebano che sembrava non smettere di perseguitarlo. Anche se a dire il vero non si ricordano, nella sua ancor breve carriera, lunghi periodi senza qualche acciacco. Sarà per quel modo di giocare tutto scatti nervosi e accelerazioni da fuoriserie, le stesse che lo mandano a nozze negli spazi ma a volte…

IrreCúperabili?

Immagine
Nel primo Valencia di Cúper (1999-2000), Mendieta, Farinós, Gérard e Kily González formavano “La Cúperativa”, il centrocampo delle meraviglie di una squadra non imbattibile ma spettacolare. Una volta separati, chi più chi meno hanno tutti deluso. Non erano più gli uomini giusti al posto giusto…
di Christian Giordano, Indiscreto
Anni fa un giovane redattore della Tv svizzera italiana, stanco dei luoghi comuni sul consumismo natalizio almeno quanto del proprio caposervizio, costruì il “pezzo” con il preciso intento di mandarli a quel paese accompagnati da chi glielo aveva commissionato.

Questa l’idea-portante: stesse sequenze ma montate con musiche diverse e identiche interviste tagliate però in punti differenti.

La tesi che voleva dimostrare? In buona sostanza, che il vento spirava dalla parte dove si voleva spirasse. Fuor di metafora, l’esemplificazione della differenza tra bandiere e banderuole.

Non si occupava di calcio, ma compiendo un’analoga operazione con il presunto fallimento …

FOOTBALL PORTRAITS - Tugay pride

Immagine
https://www.amazon.it/Football-Portraits-Ritratti-calcio-Agbonlahor-ebook/dp/B01KI1XRO6

Uno degli ultimi registi puri del calcio europeo sta vivendo in Inghilterra una seconda giovinezza. E per godersela, perso contro la Lituania il treno per Euro2004, ha detto addio alla Nazionale. Storia di un talento orgoglioso, sottovalutato e spesso al posto giusto nel momento sbagliato
di Christian Giordano, Calcio Gold
C’è un vecchietto, in Premiership, che gioca ancora come un ragazzino, alla faccia dell’età (33 anni) e degli acciacchi. Si chiama Tugay Kerimoğlu, per tutti Tugay, una vita al Galatasaray e ora, messa alle spalle una fugace e dolceamara parentesi ai Glasgow Rangers, nuovo idolo dell'Ewood Park.

Al Blackburn il centrocampista turco, uno degli ultimi playmaker veri ancora in circolazione, sembra essersi rigenerato, dopo una fase declinante trascorsa più in panchina che in campo, al “Gala”, nell’ultimo anno della prima gestione Terim allorché patì la concorrenza di Evren Turhal,…

FOOTBALL PORTRAITS - McLeish, Alex l’ariete

Immagine
https://www.amazon.it/Football-Portraits-Ritratti-calcio-Agbonlahor-ebook/dp/B01KI1XRO6

Ha rivitalizzato un gruppo che sotto la guida di Dick Advocaat sembrava aver dato tutto. Il tecnico dei Rangers riflette il McLeish calciatore: grinta, determinazione e fedeltà alla causa. Con un occhio al bilancio…
di Christian Giordano, Calcio Gold
Alex McLeish (Glasgow, 1959) ha accettato la sua sfida più grande nel dicembre 2001, subentrando all’olandese Dick Advocaat, “promosso” all’altisonante qualifica di Director of Football, che lo aveva espressamente indicato come successore per il non facile incarico di manager dei Rangers. Per riconquistare la leadership cittadina, quindi nazionale, e rinverdire i fasti del decennio di successi vissuto nella gestione-Souness, ad Ibrox si puntava forte su uno degli allenatori emergenti del panorama scozzese, un tecnico giovane e grintoso per il quale non era difficile prevedere un brillante futuro. Il suo background, del resto, parlava chiaro. Da giocator…