Post

Visualizzazione dei post da ottobre 5, 2009

Dietrologia di un seganervi

Immagine
http://www.indiscreto.info/2009/10/dietrologia-di-un-seganervi.html

di Simone Basso
Indiscreto, 5 ottobre 2009

1. Non se lo ricorda più nessuno. Ma il ganzo fu uno dei grandi protagonisti di un periodo, i poco raccomandabili anni ottanta di Francesco Moser e Giuseppe Saronni, che significarono per il ciclismo italiano il tempo dell’autarchia quasi totale. In un panorama oberato da una moltitudine di gare, perfetta scappatoia dal frustante confronto con i big stranieri, la degustazione di tutti i piatti veniva servita ai due cocchi del pubblico e della stampa: Beppe e il Cecco, sempre e comunque, in ogni maniera e a prescindere dalla qualità degli avversari. Per quasi due lustri furono pochi i ribelli che osarono contestare il duopolio: prima Gibì Baronchelli e Giuàn Battaglin, poi il simpatico discolo Silvano Contini e il nostro oggetto d’osservazione diretta, Roberto Visentini da Gardone Riviera.
2. Classe 1957, il perfetto ritratto del corridore italico di quei dì. Talentuosissimo m…