Post

Visualizzazione dei post da novembre 9, 2019

Ennio Vanotti: «VIcino al capitano fino all'ultimo»

Immagine
di CHRISTIAN GIORDANO © in esclusiva per RAINBOW SPORTS BOOKS ©
Gregario dentro, fino all’ultimo.  E non potreste fargli complimento migliore. Ennio Vanotti ha il cuore grande come le sue montagne bergamasche. S’intuisce già dalle indicazioni che mi dà per raggiungerlo a casa sua, un piovigginoso pomeriggio di febbraio che sul far della sera vira forte sul nevischio.  «Non verso la Roncola», m’avverte al telefono per non farmi sbagliare strada, come invece puntualmente faccio salendo fino in centro di San Bartolomeo, l’Almenno sbagliato.  Ennio Vanotti è stato, «fino all’ultimo», “il” gregario nel senso più compiuto e più completo del termine. Sutter, Corti, Baronchelli-Contini-Prim, Saronni, Moser, Bugno, Rominger i suoi capitani. Tutti “serviti” con impegno e dedizione, lealtà e generosità a volte ai limiti dell’autolesionismo: perfino quel Moserone da cui, per quasi tutta la carriera, non aveva voluto saperne di andare perché il Cecco, con i suoi domestique, sarà anche sempre stato di …

Spalle al Muro

Immagine
Comincia, con l'apertura di alcuni varchi, la demolizione del Muro di Berlino che ha diviso la Germania democratica da quella comunista, dall'agosto del 1961 per impedire la fuga in Occidente dei tedeschi dell'Est.

di INDRO MONTANELLI
il Giornale, 11 novembre 1989

Raccontano che nel passargli le consegne, il malato Honecker abbia detto a Krenz: «I vecchi comunisti che muoiono quest'anno sono molto più sfortunati di quelli che morirono 'anno scorso, ma molto più fortunati di quelli che moriranno l'anno venturo». Probabilmente non è vero: il senso dell'umorismo figura di rado nel guardaroba dei comunisti, e specialemnete di quelli tedeschi. Ma potrebbe esserlo.
Honecker ha evitato d'un pelo di restare schiacciato sotto le macerie del Muro, di cui è stato, sia pure su ordinativo del suo pedecessore Ulbicht, il costruttore. Ma non per lungimiranza. Anche lui sapeva - lo sapevano tutti - che il Muro si screpolava. Ma nemmeno lui si aspettava - non se l'a…