Post

Visualizzazione dei post da febbraio 14, 2020

San Valentino dopo Panta: sopra il giorno di dolore che uno ha

Immagine
di CHRISTIAN GIORDANO
Sky Sport (14 febbraio 2015)
Prima, era "solo" San Valentino. Da quel maledetto sabato del 2004, il 14 febbraio non è più soltanto il giorno degli innamorati.
È anche il ricordo, commosso e struggente del ciclista più amato nell'èra moderna: Marco Pantani. È stato un anno difficile, doloroso, quello del decennale della sua scomparsa.

È cominciato con le commemorazioni; è continuato con la nuova battaglia dei suoi familiari, che hanno tutto il diritto di conoscere, finalmente, la verità "vera" e non solo ufficiale su quanto avvenuto negli ultimi giorni di Marco nel residence Le Rose a Rimini e all’Hotel Touring di Madonna di Campiglio.
Le immagini delle sue imprese storiche - Mortirolo, Alpe d'Huez e Morzine '97, Piancavallo e Montecampione al Giro, Plateau de Beille e Les Deux Alpes al Tour nella doppietta del '98, fino al poker nella corsa rosa '99 - Gran Sasso, Oropa, Pampeago e Campiglio - si mescolavano a quelle dell&#…

GIANNI E LA SFINGE

Immagine
https://www.sport-e-cultura.com/2020/02/14/gianni-e-la-sfinge/?fbclid=IwAR1S2tzEltMYuRqhnrNVTyeCmonRDkXhMzFjzJoWZPd7S7pKd4jvG4RpYtg
di SIMONE BASSO Sport & Cultura - 14 febbraio 2020
Celebrare Gianni Bugno con un articolo, amarcord ma non troppo, è insieme un dovere e una contraddizione essendo stato, il due volte iridato, l’essenza del personaggio pubblico che odiava la ribalta.
Fuoriclasse estraneo al campionismo, agli occhi della tigre e alla maleducazione divistica (che ci rivendono come mentalità vincente), uno che vinceva a dispetto dei santi e di se stesso.
Il motore e il telaio di una Formula Uno, la centralina di un gattone da sofà.
Il Bugno, che nacque (a Brugg) in Svizzera perché nel 1964 i genitori ci lavoravano, è un monzese di origini venete: a risalire la corrente degli stereotipi, l’introversione stava scritta nel suo genoma.
Cominciò presto col ciclismo e si impose subito, un talento sulla strada e in pista.
Nella polaroid di Gianni, accompagnato dal padre Giacomo …