Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2014

Why are Colombian riders dominating the Giro d’Italia?

http://www.cyclingweekly.co.uk/racing/giro-ditalia/colombian-riders-dominating-giro-ditalia-124743

Gregor Brown
May 30, 2014


The Giro is looking more di Colombia than d’Italia. Julian Arredondo won the stage to Panarotta yesterday while fellow Colombian, Nairo Quintana continues to lead towards the finish in Trieste.

“Why are the Colombians on top? The government took an interest and backed the sport,” Arredondo said. “There’s been a structure put in place, now youngsters are coming through and they’ll be great riders with the opportunity to do what we’re doing in the Giro.”

Arredondo wore blue yesterday instead of his black team Trek jersey. He took the mountain classification top on stage eight. He escaped with a group of 14 cyclists. It went so well, he thought that he would also try to win the stage above Levico Terme to Panarotta.

“My main goal was a stage win,” the five-foot-five cyclist said. “I was in breaks in the first week, but without luck. I was able to get the blue je…

GALEOTTO FU KOC, PADERBORN PROMOSSO

Dove si trovarono il Papa e Carlo Magno ora c’è la Bundes: non si gioca dopo le 22, a centrocampo un ex rapinatore pentito
di Pierfrancesco Archetti, ExtraTime, Gazzetta dello Sport
Dopo la promozione storica del Paderborn in Bundesliga, alcuni tifosi hanno voluto marcare subito il nuovo territorio facendo pipì sul cerchio del centrocampo. I giocatori invece si saranno liberati in spiaggia, durante il viaggio premio che il presidente ha offerto per l’exploit: destinazione Maiorca, luogo che per il turista tedesco medio significa baldoria senza limiti. Il proprietario Wilfried Finke, settore mobili, non si è trattenuto nelle spese e pure nelle sentenze da tramandare: «Dopo l’incontro tra Carlo Magno e il Papa, questo è l’avvenimento più straordinario per la nostra città». L’imperatore e Leone III parlarono della fondazione del Sacro romano impero, però era il 799 e non tutti i ragazzi del posto ora ricordano l’evento, quindi la Bundesliga salta in primo piano. Soprattutto perché è sta…

La rivoluzione colombiana è pronta a divampare

Immagine
20.05.2014 - aggiornato: 20.05.2014 - 06:15
Riuscirà Cadel Evans a resistere agli attacchi dei sudamericani? I vari Quintana, Uran, Betancur, Arredondo sono il nuovo che avanza. Il Giro e l’australiano in rosa sono avvisati...
di Simone Basso, Il Giornale del Popolo
Prima settimana di corsa rosa scoppiettante, con molti incroci pericolosi (...). Saranno i punteggi del World Tour o le preparazioni con l’SRM, ma il mucchio selvaggio di pretendenti pare aver ridotto al minimo i vuoti di sceneggiatura. Si rivelano gli eredi di Alessandro Petacchi e Mark Cavendish (Marcel Kittel e Nacer Bouhanni), le promesse di un australiano che vincerà parecchio (il Matthew Matthews in rosa per sei dì) e quelle di un toscano che assomiglia a Bitossi (Diego Ulissi da Cecina).
La classifica vera conta undici nomi, col curioso testa coda di due vecchi lupi di mare legati al povero Aldo Sassi: Cadel Evans, primo e con il bonus del miglior gregario del plotone (un eccezionale Steve Morabito), e Ivan Basso, u…

Vola Colombia

di Simone Basso - Il Giornale del Popolo, 20 maggio 2014


Prima settimana di corsa rosa scoppiettante, con molti incroci pericolosi (…). Saranno i punteggi del World Tour o le preparazioni con l’SRM, ma il mucchio selvaggio di pretendenti pare aver ridotto al minimo i vuoti di sceneggiatura. Si rivelano gli eredi di Petacchi e Cavendish (Kittel e Bouhanni), le promesse di un australiano che vincerà parecchio (il Matthews in rosa per sei dì) e quelle di un toscano che assomiglia a Bitossi (Diego Ulissi da Cecina). La classifica vera conta undici nomi, col curioso testacoda di due vecchi lupi di mare legati al povero Aldo Sassi: Cadel Evans, primo e con il bonus del miglior gregario del plotone (un eccezionale Steve Morabito), e Ivan Basso, undecimo. In mezzo, gioventù di gran talento – Aru e Kelderman – e personaggi alla ricerca dell’ultimo passo, il più difficile, verso la consacrazione: Majka, Pozzovivo e Kiserlovski. Giovedì, con la crono langarola, lo scenario si modificherà definit…