Post

Visualizzazione dei post da agosto 7, 2016

FOOTBALL PORTRAITS - Frank De Boer, destino a San Siro

Immagine
San Siro nel destino. Si trattava solo di capire con che colori. Il debutto di allenatore dell'Ajax, per Frank De Boer, è stato proprio alla Scala del calcio, il giorno dopo Sant'Ambrogio: 8 dicembre 2010, ultima del girone di Champions fra squadre già qualificate, 2-0 al Milan che, sino a giugno, sembrava averlo scelto per il dopo-Mihajlovic prima di virare su Montella. 
In panchina c'era ancora Allegri. Su quella dell'Ajax, il gemello più difensivo di Ronald con cui ha giocato anche in nazionale, nel Barcellona e ai Rangers, ha alzato cinque trofei in sei sei stagioni: 4 Eredivisie e la Supercoppa d'Olanda.
Lo scorso 11 maggio, 4 giorni prima del suo 46esimo compleanno, la rescissione consensuale dal club in cui è cresciuto. Un copione che sembrava già scritto da almeno un anno, visto che sembrava già chiuso l'accordo con l'Inter per il post-Mazzarri, prima del clamoroso Mancini-bis.
De Boer alla fine restò ad Amsterdam, per estendere all'Europa il d…

Longo Borghini bravissima faccia di bronzo

Immagine
Stessa maledetta discesa ma non la identica curva, e altra gara stravolta - quasi in fotocopia. Ventiquattro ore dopo la prova in linea maschile costata a Nibali una clavicola e una medaglia ormai sicura, un'altra caduta ha deciso la corsa femminile, chiusa con la terza medaglia azzurra a questi Giochi: il bronzo di Elisa Longo Borghini. 
Un'altra che di cadute gravi se ne intende: frattura della cresta iliaca nel 2013. Due anni dopo, vinceva uno storico Giro delle Fiandre.
A Rio tanta paura per l'olandese Van Vleuten, in ospedale per accertamenti col medico federale ma a terra, esanime, per secondi parsi interminabili.
E così, come per l'oro del belga van Averamaet il giorno addietro, anche per le ragazze è stato l'asfalto reso umido dalla particolare vegetazione a decidere il podio: sul gradino più alto un'altra olandese, Anna van der Breggen, poi la svedese Emma Johansson (argento anche a Pechino 2008) e la nostra, bravissima, Longo Borghini, davanti alla A…