Post

Visualizzazione dei post da aprile 4, 2019

Così vicini e così lontani

Immagine
https://www.athletamag.com/ncaa-finali?fbclid=IwAR1BJQEjW6cpclmkZSsjxmiB-m3zqYGZlau4_rRQyvU8w8yq_FQ2rfrFYdg
La finale NCAA si avvicina. Sono trascorsi quarant'anni da quel 26 marzo 1979 quando, a Salt Lake City, nacque il leggendario dualismo tra Larry Bird e Earvin "Magic" Johnson. Larry era un soldato della pallacanestro dal rigore marziale. Magic, al contrario, rilassato e con il sorriso che scattava a ogni domanda. L'uno, in realtà, era reciprocamente ossessionato dall'altro
di MATTEO FONTANA
Athleta magazine, giovedì 4 aprile 2019
Dicevano fossero dei campagnoli. Gente che veniva da uno dei più grandi Stati rurali degli USA. La città in cui aveva sede la loro università, Terre Haute, era un paesone di 100mila abitanti. Quel college, Indiana State, era pressoché misconosciuto. O, almeno, era sempre stato così. La squadra, i Sycamores, si era presa qualche soddisfazione a livello locale, ma la NCAA neppure sapevano come fosse fatta. Per accedere alle partite na…

DAVIDE MORETTI, L’ETERNO INSODDISFATTO DI TEXAS TECH

Immagine
https://basketballncaa.com/intervista-con-davide-moretti-leterno-insoddisfatto-di-texas-tech/
di RICCARDO DE ANGELIS Basketballncaa.com, 22/01/2019
NGU, Never Give Up. Questo è il motto di Davide Moretti, un mantra ripetuto nella testa e appuntato in ogni angolo, onnipresente nei battiti di ogni sua giornata di giocatore e d’individuo. La point guard di Texas Tech non è indietreggiato di un centimetro durante la sua permanenza a Lubbock e ora si sta imponendo come una delle colonne di una squadra che, a sorpresa, ha già fatto molta strada e che può spingersi davvero lontano.
«Non sono mai soddisfatto della persona che sono, sia dentro che fuori dal campo. Cerco di migliorarmi sempre. Non vado mai a letto col dubbio di non essere migliorato almeno di un 1% rispetto al giorno precedente». Si autodefinisce eterno insoddisfatto, il Moro, ma è proprio in ragione di ciò che ha più di qualcosa di cui essere contento, oggi.
Siamo andati a fargli un po’ di domande, parlando del momento attuale d…

VIRGINIA, DALL’INFERNO AL PARADISO

Immagine
https://basketballncaa.com/virginia-dallinferno-al-paradiso/
RICCARDO DE ANGELIS Basketballncaa.com, 03/04/2019

“Sono in pace con me stesso ma ho molta fame”. Coach Tony Bennett si era espresso così alla vigilia di quella che poi sarebbe stata una Elite Eight leggendaria con Purdue
La disfatta storica di un anno fa contro UMBC – prima seed numero 1 a perdere con una 16 – non poteva che lasciare il segno. Quella batosta è stata il motore che lo ha spinto a essere un allenatore migliore. Bennett, però, è una persona molto particolare per filosofia e modi di fare (immaginate un incrocio fra George Clooney e Ned Flanders in un monastero zen): il suo obiettivo dichiarato era quello di inseguire nuove mete senza esasperazioni e, quindi, essere al contempo riconoscente per quanto ottenuto fino ad allora nel suo cammino personale. Gratitudine e ambizione: trovatelo voi un equilibrio così e camminerete a un metro da terra. Oppure, come nel caso del buon Tony, sarete in cima a una scala a esult…