Post

Visualizzazione dei post da maggio 16, 2018

Non c'è due senza Yates

Immagine
Il regalo al compagno Esteban Chaves sull'Etna alla sesta. L'acuto sul Gran Sasso alla nona. La zampata sullo strappo in pavé di Osimo, trascinandosi dietro, sul traguardo e nella generale, Tom Dumoulin. L'avversario numero uno nella crono di martedì, da Trento a Rovereto, subito dopo i tapponi con Zoncolan sabato e Sappada domenica e il terzo e ultimo risposo lunedì.
Tappa dura in ricordo di Michele Scarponi, con il traguardo volante tagliato dall'ex compagno (all'Astana) Luis Leon Sanchez a Filottrano, dove alla Tirreno Adriatico ha vinto Adam Yates, gemello della maglia rosa Simon.
L'altro Yates l'ha vista in tv, e se l'è segnata. E così prima ha rintuzzato l'attacco dei più veloci Wellens e Stybar (il belga già vincitore a Caltagirone; il ceco due volte secondo alla Roubaix) e poi ha staccato tutti ai milletrecento metri. Ed è andato a rosicchiare altri dieci secondi di abbuono, e quindi 6" su Dumoulin secondo, alla faccia di chi sostiene…