Post

Visualizzazione dei post da luglio 9, 2016

"Tyson" Froome, in giallo col giallo

Immagine
Un'impresa alla Nibali, in discesa, con una posizione in sella che neanche Pantani.
Ha vinto così, Chris Froome, il secondo tappone del trittico Pirenaico. E' scappato ai -15, dopo aver scollinato il Peyresourde e approfittando di Quintana che al rifornimento stava prendendo una borraccia.
Poi s'è fiondato giù fino all'arrivo, il capitano del team Sky, perché la vittoria parziale - la sesta in carriera al Tour - non gli bastava.
Voleva anche la maglia gialla, la 30esima nella storia di questo campione tanto grande quanto sgraziato e, purtroppo, poco amato.
Perlomeno in Francia. Ignobilmente oltraggiato un anno fa con quel lancio di liquido organico, stavolta s'è macchiato lui di un brutto gesto: un pugno a un tifoso (con la maglia della Colombia del calcio e probabilmente un sostenitore di Quintana) che lo stava infastidendo correndogli troppo vicino.
Per un gesto simile, al Giro 2001, Wladimir Belli fu squalificato grazie alla prova tv. Froome se l'è cavata …