Post

Visualizzazione dei post da febbraio 6, 2017

1984

Immagine
http://www.indiscreto.info/2010/09/1984.html
di Simone Basso, Indiscreto
10 SETTEMBRE 2010

Laurent Fignon nel 1983 aveva vinto da matricola una Grande Boucle epica, piena di colpi di scena e fortunata. Infatti, senza la caduta al rifornimento della maglia gialla Pascal Simon (il dì dopo Bagnères de Luchon), il suo grande Tour sarebbe rimasto molto probabilmente in bianco, ovvero con le insegne del miglior esordiente.  All’edizione 1984 ci arrivò invece con la rabbia e la nausea accumulate in un Giro d’Italia degno di uno spaghetti-western: il parigino aveva perso la rosa all’epilogo di Verona, dopo tre settimane di polemiche furiose. Per favorire Francesco Moser, il patron della corsa Vincenzo Torriani e la carovana intera permisero al trentino ogni tipo di vantaggio casalingo: dalla cancellazione dello Stelvio alle scie motoristiche e oltre.  Il punto di partenza di quel Fignon fu però rappresentato dalla cavalcata dei Monti Pallidi, la Selva-Arabba, il giorno che sgominò il plotone …