Post

Visualizzazione dei post da dicembre 3, 2016

Il Clásico degli altri fenomeni

Immagine
È stato, com'era prevedibile, il Clásico dei fenomeni. Non i soliti due, però. Quegli altri. Quelli meno mediatici, uno per parte. Uno per tempo.
Il primo l'ha comandato el Madrid come non succedeva da anni, specie al Camp Nou, diventato per almeno un'ora casa di Luka. Luka Modrić.
Il secondo l'ha colorato di blaugrana Iniesta, entrato guarda caso al 60' dopo l'infortunio che lo aveva tenuto fuori dal 28 ottobre a Valencia.

Messi, al primo Clásico da Capitano, gli ha infilato al braccio la senyera catalana e a momenti don Andrés la chiude lui la partita spaccata al 53' dal solito Luis Suárez, con nove gol secondo con la Pulga nei marcatori della Liga, a meno uno dal pichichi Ronaldo.

Ma come successo nel pomeriggio duemila chilometri più a nord in Manchester City-Chelsea, anche in Barça-Real in serata il gol ha premiato la squadra che più pareva in difficoltà. E così, il Barça che ha sprecato l'impossibile due volte con Neymar e una con Messi, imbecc…

Pep vs Conte, praticamente amici

Immagine
Uno contro l'altro, per la prima volta, e forse anche per questo praticamente amici. Pep Guardiola e Antonio Conte al gran ballo dei debuttanti in Premier League.

Il Man City è partito meglio: sei vittorie su sei in campionato prima della sconfitta col Tottenham. Il Chelsea, che si era illuso battendo le piccole West Ham, Watford e Burnley, ha cambiato pelle dopo le lezioni subite contro le grandi Liverpool e Arsenal; e da allora ha calato un settebello che l'ha issato in vetta a +1 su Liverpool e Man City.

Per il City la seconda miglior partenza dopo quella da 35 punti in 13 gare nel 2011-12, la stagione del titolo con Mancini. Quella del Pep però è tutta un'altra squadra, per giocatori e princìpi di gioco.

Diversissimi. Come diversissimi sono sempre stati Guardiola e Conte. In campo si sono trovati da avversrai solo una volta, il 27 aprile 2003: 30esima di Serie A. La Juventus di Conte (che colpì un palo) batté 2-1 il Brescia di Guardiola, ammonito per fallo tattico su D…