Post

Visualizzazione dei post da novembre 8, 2008

FOOTBALL PORTRAITS - Mihajlovic, al centro del mirino

Immagine
Repubblica — 08 novembre 2008 pagina 10 sezione: BOLOGNA 
di CHRISTIAN GIORDANO
«Da piccolo sfondavo la saracinesca del garage: ogni due mesi mio padre doveva cambiarla». Alla Stella Rossa, per “studiarlo” si scomoda mezza facoltà di Fisica: «Più che dalla potenza del tiro, i prof erano colpiti dalle traiettorie che imprimevo al pallone. E ancora adesso, la perfezione mi affascina: nel calcio, nella vita, sempre». Predestinato, Sinisa Mihajlovic.
Il primo pallone è il primo amore, e non si scorda mai. «Era il ’73 - racconta - La mia era una famiglia modesta. Papà lo acquistò a una bancarella da un ambulante polacco. Era giallo, di cuoio, con tutto il necessario per ingrassarlo. Giurai a me stesso di non usarlo mai sull’asfalto, ma solo sull’erba. Alla fine, durò ben quattro anni».
I primi di una favola, se non della carriera, per il futuro “Sinistro di Dio”, serbo di Vukovar (20-2-1969) che con il padre Bogdan (serbo nato in Bosnia) e la madre serbo di Vukovar (20-2-1969). nella vici…