Post

Visualizzazione dei post da luglio 7, 2012

Froome nowhere to Sky

sabato 7 luglio 2012


Il gigante grissino (1,89 x 66-69 kg) ha la faccia pulita di uno capitato lì per caso. Invece Christopher Froome, keniano naturalizzato inglese che parla bene italiano come lo swahili, è tutto meno che un bluff. Nato a Nairobi, dove è rimasto fino a 15 anni per il lavoro del padre, si trasferisce con la famiglia a Johannesburg, in Sudafrica, dove comincia a correre da tesserato kenyano. Col Kenya corre ai Mondiali Under 23 nel 2006 e 2007, quando passa professionista con una piccola squadra sudafricana, la Konica Minolta, con cui vince tre corse. L'anno dopo è in Toscana, alla Barloworld di Claudio Corti, che in lui vede un campione, da sgrezzare con Giro e Tour 2008, chiusi al 36esimo e 84esimo posto. Presa la cittadinanza inglese, e la stagione successiva, sciolta la Barloworld, è al Team Sky. Forte in salita e fortissimo a cronometro, ha rischiato di vincere, da gregario di Bradley Wiggins, la Vuelta 2011. Arrivò secondo, ma nella crono di Salamanca rifil…