Post

Visualizzazione dei post da gennaio 16, 2018

Roger Lapebie

https://www.facebook.com/Storie-di-ciclismo-313059979101026/?hc_ref=ARQ0GMC3qUIMDgVA-8zbpFT-B3JQGUb40A0Fz2NV1HNZI9vUErJOO0qPUfn4IJWAsFY&fref=nf

Il 16 gennaio 1911 nasceva Roger Lapebie, vincitore del Tour de France nel 1937. Il più famoso e più forte di una dinastia, di cui fan parte il fratello minore Guy, ed i rispettivi figli, Christian (Roger) e Serge (Guy), Roger, si dedicò alla strada dopo un passato di valore su pista e riuscì a centrare importanti successi. Su tutti il Tour de France del 1937. Fu però una Grande Boucle molto sfortunata, perché vide dapprima il ritiro del favorito Gino Bartali che, in maglia gialla, cadde in un torrente di montagna e l'acqua gelida gli procurò una bronchite impossibile da assorbire, indi il vincitore uscente, il belga Sylvere Maes, divenuto leader, assieme a tutti i suoi connazionali abbandonarono, perché oggetto della plateale ostilità del pubblico francese durante la tappa di Bodeaux. Alla fine, Lapebie, strafavorito dall'ambiente…

Jean-Marie Grezet

https://www.facebook.com/Storie-di-ciclismo-313059979101026/?hc_ref=ARQ0GMC3qUIMDgVA-8zbpFT-B3JQGUb40A0Fz2NV1HNZI9vUErJOO0qPUfn4IJWAsFY&fref=nf

Tanti auguri oggi a Jean-Marie Grezet, nato a Le Locle il 16 gennaio 1959, professionista dal 1981 al 1987.
Corridore solido, anche se non vincente, conseguì significativi piazzamenti sia nelle grandi classiche che nelle corse in linea del panorama ciclistico europeo, soprattutto italiane e francesi.
Anche nelle brevi corse a tappe riuscì a mettere in fila buone prestazioni. Nel 1983 colse tre importanti podi al Tour de Suisse alle spalle di Kelly e Winnen, alla Parigi-Nizza a 1'03" da Kelly e al Critérium International ancora battuto da Kelly, mentre nel 1984 fu secondo al Tour de Romandie alle spalle di Roche (vincendo la cronometro di Saint-Imier) e nel 1986 terzo al Tour Méditerranéen. Nel 1983 si impose nel Tour du Sud-Est e in una tappa del Tour du Limousin, mentre l'anno prima aveva vinto il titolo svizzero nelle corse …

Dirk De Wolf

https://www.facebook.com/Storie-di-ciclismo-313059979101026/?hc_ref=ARQ0GMC3qUIMDgVA-8zbpFT-B3JQGUb40A0Fz2NV1HNZI9vUErJOO0qPUfn4IJWAsFY&fref=nf

Compie oggi gli anni Dirk De Wolf, corridore belga nato ad Aalst il 16 gennaio 1961 e vincitore della Liegi-Bastogne-Liegi nel 1992. Corridore tenace e buon passista, divenne professionista nel 1983 con la Boule d'Or, e si mise subito in luce vincendo una tappa nella Parigi-Nizza. La sua prima affermazione di rilievo risale al 1986, quando nella Quattro Giorni di Dunkerque vinse una tappa e si impose nella classifica generale; nella stessa stagione si classificò secondo nella Parigi-Roubaix, battuto dal solo Jean-Marie Wampers. Nel 1990 ottenne un clamoroso secondo posto ai mondiali su strada di Utsunomiya dietro al connazionale Rudy Dhaenens e davanti a Gianni Bugno. Nel 1991 si impose nella tappa di Monte Urano alla Tirreno-Adriatico e nel Giro dell'Appennino battendo Bugno e l'anno dopo toccò quindi l'apice della carrier…