Post

Visualizzazione dei post da giugno 4, 2019

Gianfranco Belleri: «Visentini, il Brad Pitt del Giro»

Immagine
di CHRISTIAN GIORDANO ©
in esclusiva per RAINBOW SPORTS BOOKS ©

Gianfranco Belleri è un alpino, e quindi un tipino bello tosto. Del centinaio e passa di addetti ai lavori che ho inseguito per questo libro, con il suo antico sodale Davide Boifava (che alpino non è) forse il più tosto. Di sicuro, il più smaliziato. Il nostro non voleva parlare se non alla presenza del suo storico diesse alla Carrera; al massimo, avrebbe acconsentito a rispondere per e-mail a domande purché «non su Sappada o su Pantani». 
Sarà un caso – e, fidatevi, non lo è – ma dopo che Boifava sono riuscito a intervistarlo, come per incanto anche Belleri accetta d’incontrarmi; e addirittura m’invita a casa, è cordialissimo e in salotto, sorseggiando un caffè, parliamo per ore. Di tutto. Sì, anche di Sappada e di Pantani. E del secondo quasi en passant, del tutto involontariamente: l’ultimo giorno in cui Belleri è andato sul posto per una corsa di ciclismo è stato il 5 giugno 1999, a Madonna di Campiglio. Coincidenza ch…