René Privat

https://www.facebook.com/Storie-di-ciclismo-313059979101026/?hc_ref=ARQB9sYq9won703ZZSx1Qxzypouv_czShuJhHpeNx4Ymq07Sb8i7oluy5YZpTZWbtVc&fref=nf

Il 30 dicembre 1930 nasceva René Privat, ciclista su strada francese, professionista dal 1952 al 1963.
Privat vinse la Milano-Sanremo nel 1960, dopo essere giunto decimo nel 1958, anticipando di 11" il connazionale Graczyk, e quattro tappe al Tour de France, corsa in cui ha anche indossato la maglia gialla per quattro giorni nel 1957, anno in cui si impose sui traguardi di Caen, Cannes e Barcellona. Alla Grande Boucle fu anche nono in classifica nel 1956 e nel 1960 vinse un'altra frazione a Malo-les-Baines. Era soprannominato La Châtaigne (cioè La Castagna, e meno spesso Le Gaulois ossia Il Gallico) per il suo forte temperamento, e l'aggressività sportiva durante le competizioni.
Pur se non riuscì mai a vincerli fu più volte piazzato ai Campionati francesi: secondo nel 1956, terzo nel 1959, quarto nel 1957, quinto nel 1960 e 1962, sesto nel 1955, nono nel 1954. 
Nel 1957, uno dei suoi anni più proficui, oltre ai già menzionati successi al Tour, bisogna ricordare che fu secondo alla Freccia Vallone dietro Raymond Impanis e al Critérium du Dauphiné dietro Marcel Rohrbach, mentre l'anno prima aveva conquistato la classifica generale del Criterium International.

Commenti

Post popolari in questo blog

Francesco Conconi: ho fatto il Test

Cristiano Gatti, il quarto d'ora di umanità dell'ultimo giapponese

Gianpaolo Tessari: «Moser è il Trentino»